martedì 06 dicembre | 03:50
pubblicato il 07/apr/2014 12:36

Rifiuti: Anci-Conai, raggiunto accordo quadro 2014-19 su differenziata

Rifiuti: Anci-Conai, raggiunto accordo quadro 2014-19 su differenziata

(ASCA) - Roma, 7 apr 2014 - Anci e Conai hanno raggiunto un'intesa per la sottoscrizione dell'Accordo di programma quadro che regolera' per il quinquennio 2014-2019 l'entita' dei corrispettivi da riconoscere ai comuni convenzionati per i ''maggiori oneri'' della raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio.

Saranno anche sottoscritti - riferisce una nota - gli Allegati tecnici relativi alle filiere di alluminio, acciaio, carta, legno e vetro che prevedono significativi incrementi dei corrispettivi unitari: mediamente fra il 16 e il 17%.

Negli Allegati tecnici sono state introdotte una serie di specifiche tecniche legate ai controlli in piattaforma sul materiale conferito e al monitoraggio dei relativi flussi, che migliorano il funzionamento complessivo a vantaggio sia delle attivita' di raccolta che di avvio a riciclo dei materiali conferiti.

Nella parte generale dell'Accordo quadro viene confermata la garanzia di ritiro universale, da parte dei Consorzi di filiera, su tutto il territorio nazionale dei rifiuti di imballaggio conferiti al servizio pubblico di raccolta, anche ad obiettivi di riciclo e di recupero previsti dalla legge raggiunti e superati. L'Accordo, inoltre, introduce una maggiore indicizzazione annuale dei corrispettivi e rafforza il sostegno alle Amministrazioni locali incrementando l'impegno finanziario annuo del Conai per le iniziative sul territorio di sviluppo quali quantitativo della raccolta differenziata.

In merito ai rifiuti di imballaggio in plastica, l'attuale allegato tecnico e' stato prorogato fino al 30 giugno 2014 per dar modo alle parti di chiudere la trattativa anche per questo allegato per le sole modalita' di calcolo dei corrispettivi.

com-stt E' stato infatti gia' condiviso l'obiettivo economico: il nuovo allegato prevedera' un incremento a partire dall'1 aprile 2014 dei corrispettivi pari al 10,6% rispetto a quelli riconosciuti nel 2013.

Tale incremento, peraltro, tenuto conto della mancata applicazione delle restrizioni delle fasce di qualita' previste per il 2013 dall'accordo vigente, sale al 16,6% circa, in linea quindi con quello medio previsto per gli altri materiali.

com-stt/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Italicum a rischio, è già dibattito sulla nuova legge elettorale
Riforme
Dopo il voto Renzi dimissionario al Colle. Mattarella arbitro
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Stamattina colloquio informale Mattarella-Renzi al Quirinale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari