domenica 04 dicembre | 21:52
pubblicato il 18/apr/2014 10:54

Ricerca/Senato: Def, chiarire se saranno emanati bandi FIR e PRIN

(ASCA) - Roma, 18 apr 2014 - Il governo chiarisca se e' prevista per quest'anno l'emanazione dei bandi FIR (Futuro in ricerca) e PRIN (Progetti di ricerca di interesse nazionale) ''tanto piu' che per quest'ultimo non e' stato emanato il bando 2013''. A chiedere ragguagli in merito e' la commissione Istruzione del Senato in una delle osservazioni che accompagna il parere favorevole espresso in settimana sul Documento di economia e Finanza 2014 e in particolare sul Programma nazionale di riforma. In questo ambito la settima commissione ha valutato positivamente una serie di misure di competenza del ministero dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca tra cui: l'adozione di un decreto che modifica le modalita' di utilizzo del Fondo per gli investimenti nella ricerca scientifica e tecnologica (FIRST) con riferimento al sostegno delle attivita' di ricerca fondamentale e industriale, al fine di semplificare le procedure per l'erogazione delle risorse e introdurre nuovi criteri di valutazione; lo stanziamento lo scorso ottobre di 29,5 milioni di euro per finanziare i 67 progetti presentati da ricercatori under 40 nell'ambito del bando ''Futuro in ricerca'' che permetteranno di stipulare contratti a tempo determinato con circa 150 giovani ricercatori; la conclusione della procedura di approvazione di 141 Progetti di ricerca di interesse nazionale (PRIN) relativi al 2012, per 28,2 milioni di euro; lo stanziamento di 47 milioni di euro per il nuovo bando Scientific independence of young researchers (SIR) dedicato ai giovani ricercatori nella fase di avvio della ricerca indipendente; gli interventi congiunti tra i dicasteri dell'Istruzione e dello Sviluppo economico, anche all'interno del Piano di azione e coesione, rivolti alle Regioni dell'Obiettivo convergenza sul piano dello sviluppo della ricerca e delle imprese. La settima commissione ha ricordato anche gli investimenti per 900 milioni l'anno (pari a 6,3 miliardi in sette anni), a cui si aggiungeranno le risorse provenienti da altri ministeri o enti finanziatori, previsti dal Programma nazionale per la ricerca presentato a febbraio e che da quest'anno diventa settennale per allinearsi al programma quadro europeo Horizon 2020.

lcp/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Viminale assicura: matite copiative sono indelebili
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari