lunedì 20 febbraio | 14:24
pubblicato il 15/dic/2011 16:10

Ricerca, Profumo: green economy e energie rinnovabili le priorità

Ministro intervenuto a chiusura Anno Internazionale Chimica

Ricerca, Profumo: green economy e energie rinnovabili le priorità

Roma, (askanews) - La green economy e le energie rinnovabili: sono questi i due temi principali su cui investire nel prossimo biennio, secondo il ministro della Ricerca e dell'Istruzione, Francesco Profumo, secondo cui il piano per i prossimi due anni si concentrerà sulla e-energy e la e-environment.Il ministro è intervenuto a margine della cerimonia conclusiva dell'Anno Internazionale della Chimica, che si è svolta all'Accademia dei Lincei, a Roma. Per Profumo occorre guardare con attenzione all'ottavo programma quadro europeo per la ricerca, Horizon 2020, che partirà dal 2014. "Da oggi dobbiamo cominciare a guardare con attenzione a Horizon 2020. Il nostro paese - ha detto - dovrà allineare le sue linee di ricerca a quelle europee". Il ministro ha infine annunciato che il 22 dicembre incontrerà gli enti di ricerca per fare il piano delle risorse e degli investimenti.

Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Sinistra
Nasce Sinistra italiana: "Da D'Alema non col cappello in mano"
Pd
Termina assemblea Pd, Orfini: "Congresso formalmente indetto"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia