sabato 21 gennaio | 09:36
pubblicato il 20/set/2013 19:32

Ricerca: Miur, 10 paesi siglano Dichiarazione Rabat. Piu' cooperazione

Ricerca: Miur, 10 paesi siglano Dichiarazione Rabat. Piu' cooperazione

(ASCA) - Roma, 20 set - Si e' conclusa oggi a Rabat la prima Conferenza dei ministri della Ricerca e dell'Universita' dei dieci paesi che si affacciano sul Mediterraneo occidentale (Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Malta, Marocco, Tunisia, Algeria, Libia e Mauritania) che hanno sottoscritto una Dichiarazione in cui si impegnano a rafforzare la cooperazione regionale.

Lo comunica il Miur in una nota precisando che la delegazione italiana era guidata dal sottosegretario Marco Rossi Doria, e ha svolto un ruolo propulsivo, come fortemente voluto dal ministro Maria Chiara Carrozza, anche in vista del semestre italiano di Presidenza del consiglio dell'Ue.

Il cosiddetto 'Dialogo 5+5' e' un gruppo di coordinamento lanciato a Roma nel 1990 che riunisce cinque paesi della sponda nord del Mediterraneo e cinque della sponda sud per favorire il dialogo euro-mediterraneo. La Conferenza di Rabat ha sancito, con una Dichiarazione sottoscritta da tutti i paesi, l'impegno a rafforzare la cooperazione regionale attraverso una piu' stretta collaborazione nei settori della Ricerca, dell'Innovazione e dell'Universita'.

Un Comitato appositamente creato definira', in coordinamento con il segretariato dell'Unione per il Mediterraneo, un piano di azione per progetti e iniziative congiunte.

La Dichiarazione di Rabat, alla cui stesura l'Italia ha contribuito in maniera sostanziale, fa esplicito riferimento, come esempio di cooperazione euro-mediterranea, all'iniziativa ''Partnership in Research and Innovation in the Mediterranean Area (Prima)', coordinata dall'Italia sulla base dell'articolo 185 del Trattato dell'Ue e finalizzata a creare un partenariato stabile fondato sui principi della co-decisione, co-responsabilita' e co-finanziamento. In particolare, si sosterranno la ricerca condivisa negli ambiti considerati strategici per l'area e la mobilita' di docenti, studenti e ricercatori tra le due sponde del Mediterraneo.

com-stt/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4