giovedì 08 dicembre | 17:42
pubblicato il 20/set/2013 19:32

Ricerca: Miur, 10 paesi siglano Dichiarazione Rabat. Piu' cooperazione

Ricerca: Miur, 10 paesi siglano Dichiarazione Rabat. Piu' cooperazione

(ASCA) - Roma, 20 set - Si e' conclusa oggi a Rabat la prima Conferenza dei ministri della Ricerca e dell'Universita' dei dieci paesi che si affacciano sul Mediterraneo occidentale (Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Malta, Marocco, Tunisia, Algeria, Libia e Mauritania) che hanno sottoscritto una Dichiarazione in cui si impegnano a rafforzare la cooperazione regionale.

Lo comunica il Miur in una nota precisando che la delegazione italiana era guidata dal sottosegretario Marco Rossi Doria, e ha svolto un ruolo propulsivo, come fortemente voluto dal ministro Maria Chiara Carrozza, anche in vista del semestre italiano di Presidenza del consiglio dell'Ue.

Il cosiddetto 'Dialogo 5+5' e' un gruppo di coordinamento lanciato a Roma nel 1990 che riunisce cinque paesi della sponda nord del Mediterraneo e cinque della sponda sud per favorire il dialogo euro-mediterraneo. La Conferenza di Rabat ha sancito, con una Dichiarazione sottoscritta da tutti i paesi, l'impegno a rafforzare la cooperazione regionale attraverso una piu' stretta collaborazione nei settori della Ricerca, dell'Innovazione e dell'Universita'.

Un Comitato appositamente creato definira', in coordinamento con il segretariato dell'Unione per il Mediterraneo, un piano di azione per progetti e iniziative congiunte.

La Dichiarazione di Rabat, alla cui stesura l'Italia ha contribuito in maniera sostanziale, fa esplicito riferimento, come esempio di cooperazione euro-mediterranea, all'iniziativa ''Partnership in Research and Innovation in the Mediterranean Area (Prima)', coordinata dall'Italia sulla base dell'articolo 185 del Trattato dell'Ue e finalizzata a creare un partenariato stabile fondato sui principi della co-decisione, co-responsabilita' e co-finanziamento. In particolare, si sosterranno la ricerca condivisa negli ambiti considerati strategici per l'area e la mobilita' di docenti, studenti e ricercatori tra le due sponde del Mediterraneo.

com-stt/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi: ok nuovo governo ma appoggiato da tutti, non temiamo voto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni