lunedì 05 dicembre | 15:42
pubblicato il 16/lug/2013 14:57

Ricerca: Carrozza, entro estate assegnazione 540 mln a strutture

Ricerca: Carrozza, entro estate assegnazione 540 mln a strutture

(ASCA) - Roma, 16 lug - Gia' prima delle ferie estive del Parlamento si potrebbe decidere la ripartizione dei 540 milioni di euro per la ricerca alle strutture che hanno conquistato i primi posti nella valutazione di qualita' (vqr) realizzata dall'Anvur e presentata oggi all'Antonianum di Roma. E' quanto ha dichiarato il Ministro per l'istruzione, l'universita' e la ricerca Maria Chiara Carrozza a margine della presentazione del rapporto Anvur. Il ministro ha inoltre precisato che ''i fondi saranno assegnati sulla base dei sette indicatori individuati dall'Anvur nella valutazione: qualita' di prodotti di ricerca e dei processi di reclutamento, capacita' di attrarre risorse esterne e di creare collegamenti internazionali, propensione alla formazione per la ricerca e utilizzo dei fondi per finanziarla e, infine, miglioramento della performance scientifica rispetto all'esercizio della valutazione precedente.

red/mpd

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari