sabato 03 dicembre | 08:14
pubblicato il 20/apr/2015 16:37

Ribelli Pd sostituiti su Italicum, M5s: abbandoniamo commissione

Renzi non esclude voto di fiducia. Cuperlo: legislatura a rischio

Ribelli Pd sostituiti su Italicum, M5s: abbandoniamo commissione

Roma, 20 apr. (askanews) - E' scontro nel Pd sulla legge elettorale. Matteo Renzi ribadisce che non c'è spazio per alcuna modifica dell'Italicum, che la terza lettura alla Camera dovrà essere quella definitiva e tira dritto nella sostituzione dei dieci ribelli per scongiurare il rischio concreto che il governo venga battuto in commissione Affari Costituzionali, dove i numeri sono a favore della minoranza dem.

"L'assemblea del gruppo del Pd ha già deliberato di sostituire chi in commissione non vota il mandato al relatore sull'Italicum", ha spiegato il vicepresidente vicario del gruppo Pd, Ettore Rosato, al quale è toccato chiamare nei giorni scorsi i dissidenti e chiedergli se confermassero la loro intenzione di non votare gli articoli della riforma elettorale né il mandato al relatore. La conferma è arrivata. "Non ci sono altre decisioni da assumere", ha aggiunto perentorio. Si tratta di Andrea Giorgis, Alfredo D'Attorre, Marilena Fabbri, Roberta Agostini, Enzo Lattuca, Gianni Cuperlo, Pierluigi Bersani, Barbara Pollastrini, Rosy Bindi, Giuseppe Lauricella. Bindi, presidente dell'Antimafia, ha commentato: "E' stata una sostituzione di massa, è un fatto che si commenta da solo...".

Domani alle 14.30 la commissione inizierà a votare i 95 emendamenti all'Italicum ma il Movimento 5 Stelle ha annunciato l'intenzione di ritirare le 20 proposte di modifica e di disertare i lavori della commissione se, come sembra, la minoranza dem verrà sostituita. "L'unica possibilità che c'era di apportare dei miglioramenti a una legge elettorale non condivisa da nessuno sfuma", osserva la capogruppo pentastellata Fabiana Dadone. "E' inutile - le fa eco Danilo Toninelli - partecipare alla farsa con i burattini che dicono sì a comando".

Sulla riforma elettorale intanto pende ancora la spada di Damocle della questione di fiducia, non smentita dal premier: "Vediamo, lo vedremo al momento della discussione parlamentare", dice Renzi parlando a Rtl 102.5. "Io - aggiunge - sono pronto a dire 'siamo a un passo, vediamo il traguardo dell'ultimo chilometro, lo sprint finale lo faremo sui pedali a testa alta". Sull'ipotesi di un voto senza discussione in Aula, la minoranza va all'attacco: "Sarebbe uno strappo grave" secondo Gianni Cuperlo.

"È difficile immaginare che, dopo una scelta di quel genere, con le reazioni facilmente immaginabili delle opposizioni, il giorno dopo si vada avanti come se nulla fosse successo. Il rischio è di instradare la legislatura su un binario a fondo cieco, invece il governo ha delle cose impegnative da fare, sarebbe un limite agli impegni che abbiamo assunto. Mi auguro che la fiducia non ci sia. Ho chiesto al presidente Renzi di pensarci non una ma 100 volte". Anche secondo Alfredo D'Attorre l'ipotesi della fiducia è "fuori dalla realtà. Non la voterei nemmeno se fosse posta su una legge elettorale che condivido. Voglio credere che non si arrivi a questo. Sono convinto che il mio partito e il governo che ho sostenuto non farà questo errore". Anche se chiarisce che la permanenza nel gruppo della minoranza Pd "non è in discussione". La questione di fiducia non escluderebbe peraltro il voto segreto. Può essere chiesto sempre nella votazione sugli emendamenti alla legge elettorale e, in caso di fiducia, a scrutinio segreto può avvenire la votazione finale sull'intero provvedimento.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari