domenica 26 febbraio | 20:19
pubblicato il 16/ott/2013 12:00

Renzi:l'assurdità non è l'indulto, ma ripeterlo dopo sette anni

"A Pannella chiedemmo solo di tornare a mangiare"

Renzi:l'assurdità non è l'indulto, ma ripeterlo dopo sette anni

Firenze, 16 ott. (askanews) - L'assurdità non sarebbe l'indulto in quanto tale, ma ripeterlo a sette anni di distanza. Lo ha precisato il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, rispondendo ai giornalisti. Sulla giustizia e l'indulto ''io non cambio idea -premette Renzi- poi se c'e' qualcuno che idee non ne ha questo e' un problema suo''. ''E' una vicenda imbarazzante per come viene posta -continua Renzi- nel 2005 c'e' stata la richiesta di Papa Giovanni Paolo II di un provvedimento di clemenza ed io ho detto insieme a altri che quella richiesta andava valutata bene. Quell'esperienza ha portato nel 2006 a un provvedimento di clemenza e ribadirlo oggi sarebbe un'assurdita'. Il fatto che - conclude Renzi- l'anno scorso insieme ad altri abbia detto a Pannella di ritornare a mangiare non puo' essere certo strumentalizzato in maniera politica".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech