giovedì 23 febbraio | 13:25
pubblicato il 16/set/2014 15:33

Renzi: voto anticipato solo se il Parlamento non fara' le riforme

(ASCA) - Roma, 16 set 2014 - L'ipotesi di un voto anticipato potrebbe essere presa in considerazione solo se il Parlamento si dimostrasse incapace di fare cio' che e' necessario nei ''prossimi anni''. Lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi parlando al Senato: ''Qualcuno potra' sostenere che sarebbe necessario andare a votare, per alcuni aspetti potrebbe persino essere, dal punto di vista utilitaristico, una buona idea. Ma ogni valutazione sul passaggio elettorale deve essere preceduta dalla valutazione sulla capacita' di questo Parlamento di fare le riforme nei prossimi tre anni. Noi chiediamo di abituarci al concetto che si vada a votare a febbraio 2018''. ''Insomma - ha aggiunto - non abbiamo paura ne' del giudizio degli italiani ne' del confronto serrato, ma pensiamo sia corretto impostare un ragionamento che ci porti al 2018 a condizione di mettere in campo le riforme necessarie anche su pubblica amministrazione, fisco, lavoro, giustizia, diritti civili, Rai. Questo e' il senso del programma dei mille giorni''. pol/tmn/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Borella, Maestro d'olio: amaro, piccante e quindi salutare
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech