domenica 19 febbraio | 15:42
pubblicato il 29/ago/2014 20:24

Renzi: via libera a opere per 10 miliardi. Ed e' 'rivoluzione' giustizia

(ASCA) - Roma, 29 ago 2014 - ''Nei prossimi 12 mesi 10 miliardi saranno destinati a sbloccare le opere''. E' uno dei principali annunci del premier Matteo Renzi, in conferenza stampa a Palazzo Chigi, al termine del Consiglio dei ministri che ha dato il via libera anche alle misure inserite nello Sblocca Italia. Tra i dati negativi del Pil, ''i consumi hanno un segno piu', ancorche' minimale''. Ma ''il punto drammatico sono gli investimenti e in particolare nel settore edilizio''. Per questo Renzi assicura: ''Ci impegnamo a confermare l'ecobonus e vari interventi del passato piu' altre misure'' a favore del settore edilizio. Tra le altre, ''l'Inail ha l'ok per sbloccare 200 milioni per investimenti immobiliari entro dicembre'', mentre sul codice degli appalti il premier annuncia un ddl di delega: ''Avremo le stesse regole in Italia come nel resto d'Europa: l'Italia ha il vezzo di 'irrobustire', peggiorare, la normativa Ue. Siamo noi che abbiamo inserito troppe norme, con danno economico e mancanza di chiarezza''. Infrastrutture, infatti, ma anche giustizia. Una vera e propria ''rivoluzione'', secondo Renzi, che passa dal dimezzamento dell'arretrato della giustizia civile, dalle nuove norme sul falso in bilancio e sulla prescrizione, alle norme sulle responsabilita' civile dei magistrati secondo il principio di ''chi sbaglia paga'', fino alla delega sulle intercettazioni. Si parte dal decreto legge ''per il dimezzamento dell'arretrato del processo civile'' entro i mille giorni''. Poi appunto ''falso in bilancio, prescrizione, responsabilita' civile, delega al Parlamento per le intercettazioni''. Il principio e' che ''e' consentita l'intercettazione al magistrato, ma cio' che non riguarda l'oggetto del reato deve esssere pubblicato con grande attenzione. Non immaginiamo sanzioni penali. Non vogliamo mettere il bavaglio, ma non si deve ledere la privacy delle persone''. Intanto, ''Passo dopo passo'' e' il nuovo logo che il premier invita a ''registrare''. ''Lo presenteremo lunedi' alle 14 in conferenza stampa quando racconteremo - spiega - il percorso dei 1000 giorni''. ''Bisogna uscire dall'idea - aggiunge - che basti una legge per cambiare il Paese. Per cambiare il Paese servono le persone e un lavoro puntuale. Passo dopo passo sara' il claim di tutti i mille giorni e il riferimento che troverete da lunedi' sul sito dedicato''. ''Io - puntualizza poi il presidente del Consiglio - ho rispetto per tutti ma c'e' un disegno ideale, ideologico e culturale dietro gli 80 euro. C'e' una parte che dice di ridurre il salario dei lavoratori, lo dicono autorevoli economisti che raccontano che se l'Italia facesse cio' che fanno tutti sarebbe piu' competitiva. Il costo del salario - osserva - e' un passaggio importante ma non e' riducendo il salario che l'Italia uscira' dalla crisi. Non e' facendo cio' che fanno tutti, ma facendo in maniera diversa''. Renzi annuncia inoltre che il 20 settembre sara' a Baku ''per il via libera al gasdotto Tap che oggi per la Valutazione d'Impatto Ambientale e per la norma del Dl e' definitivamente sbloccato''. E sulla riforma della scuola infine assicura che ''e' pronta'', sara' presentata ''mercoledi''', non e' stata presentata oggi ''per evitare un eccesso di carne al fuoco'', smentendo eventuali frizioni con il ministro Giannini. ''Non c'e' nessun contrasto con nessun ministro. Ho letto che avrei litigato con tutti i ministri, ho letto che avrei litigato anche con Lotti e li' c'e' stata la standing ovation. Semplicemente - spiega - abbiamo fatto una riunione del Pd senza il ministro Giannini, e' vero e' stata fatta a palazzo Chigi ma ero impegnato e non ho creduto di dover muovere la scorta per andare al Nazareno. E non mi pare che il ministro Giannini sia iscritto al Pd. Non c'e' alcuna tensione con i ministri, la proposta sulla scuola e' sostanzialmente pronta''. ''Dopo di che - osserva - non sempre condivido quello che dice la Giannini o altri ma credo che sia un fatto di sanita' mentale''. int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Pd, fallisce nuova mediazione ma si tratta. Rischio scissione
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia