lunedì 27 febbraio | 19:39
pubblicato il 03/nov/2014 09:05

Renzi: "Una scissione del Pd sarebbe respinta dagli iscritti"

Il premier: "Penso che non ci sarà"

Roma, 3 nov. (askanews) - Il presidente del Consiglio Matteo Renzi, leader del Pd, non crede a una divisione del suo partito in caso di spaccatura sul Jobs act in Parlamento. La scissione nel Pd? "Credo - ha affermato in una intervista al Tg5 - che non ci sarà e credo che da questo punto di vista chi la minaccia, chi la immagina non si rende conto quanto sarebbe respinta dai volontari delle feste dell'Unità, dai nostri iscritti, dai nostri amministratori. Ecco perché penso che non ci sarà".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech