mercoledì 22 febbraio | 23:46
pubblicato il 14/gen/2014 12:00

Renzi: su De Girolamo tocca innanzitutto a Letta pronunciarsi

"Ascolteremo quello che dirà in aula la ministra

Renzi: su De Girolamo tocca innanzitutto a Letta pronunciarsi

Roma, 14 gen. (askanews) - Sul caso di Nunzia De Girolamo spetta innanzitutto al premier prendere una posizione, il Pd ascolterà il ministro in Aula e poi si pronuncerà. Lo ha detto Matteo Renzi durante 'Matteo risponde', quando gli viene chiesto se sia un nuovo caso-Cancellieri: "Vedremo quello che deciderà il premier. Tocca al presidente del Consiglio decidere del destino dei ministri. E' evidente che può chiedere un'opinione ai partiti, ma la scelta dei collaboratori spetta al capo del'esecutivo". "Il Pd - ha aggiunto Renzi - ha chiesto che lei vada in aula, che racconti come sono andate le cose e alla luce di quello che la De Girolamo dirà il Pd prenderà una sua posizione, che mi sento di poter dire sarà univoca. Ma in questo momento la domanda va fatta al presidente del Consiglio che, ne sono certo, non mancherà di prendere posizione in modo rapido".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Pd
Pd, Orfini: dopo Emiliano spero ci ripensino Rossi e Speranza
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech