venerdì 24 febbraio | 00:47
pubblicato il 05/set/2014 16:52

Renzi: spese Difesa a 2% Pil? Allora fuori da Patto Ue

Mi hanno preso per provocatore, ma cittadini non vogliono aumenti (ASCA) - Newport, 5 set 2014 - Se la Ue intende vincolare gli Stati membri a spendere almeno il 2% del Pil per le spese di Difesa, allora "ho chiesto che il differenziale tra quello che si spende oggi per la Difesa fino al 2% venga tolto dal Patto di stabilita' europeo". Lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi, nella conferenza stampa al termine del vertice Nato di Newport, in Galles, riferendo che al tavolo dei leader "sono stato preco per un provocatore...".

Ha spiegato il premier: "Siamo disposti a ragionare su tutto, ma in una logica di insieme. Gli investimenti nella Difesa devono essere il piu' possibile mirati, perche' i cittadini non apprezzano alcuno spreco, e quelli che apprezzano di meno sono quelli per la politica e la difesa. Dobbiamo rendere conto alla pubblica opinione. Propongo un tema, quello della strategia industriale nel settore della Difesa, e credo sia un tema che riguarda la politica, non i vari Comandanti", in particolare per fare si' che la ricerca nell'abito militare abbia un ritorno anche per gli interessi civili.

Rea

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech