sabato 03 dicembre | 06:01
pubblicato il 05/set/2014 16:52

Renzi: spese Difesa a 2% Pil? Allora fuori da Patto Ue

Mi hanno preso per provocatore, ma cittadini non vogliono aumenti (ASCA) - Newport, 5 set 2014 - Se la Ue intende vincolare gli Stati membri a spendere almeno il 2% del Pil per le spese di Difesa, allora "ho chiesto che il differenziale tra quello che si spende oggi per la Difesa fino al 2% venga tolto dal Patto di stabilita' europeo". Lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi, nella conferenza stampa al termine del vertice Nato di Newport, in Galles, riferendo che al tavolo dei leader "sono stato preco per un provocatore...".

Ha spiegato il premier: "Siamo disposti a ragionare su tutto, ma in una logica di insieme. Gli investimenti nella Difesa devono essere il piu' possibile mirati, perche' i cittadini non apprezzano alcuno spreco, e quelli che apprezzano di meno sono quelli per la politica e la difesa. Dobbiamo rendere conto alla pubblica opinione. Propongo un tema, quello della strategia industriale nel settore della Difesa, e credo sia un tema che riguarda la politica, non i vari Comandanti", in particolare per fare si' che la ricerca nell'abito militare abbia un ritorno anche per gli interessi civili.

Rea

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari