lunedì 05 dicembre | 22:09
pubblicato il 04/apr/2016 17:53

Renzi: se è reato sbloccare le opere pubbliche io lo commetto

Chi ci accusa d'aver preso soldi ne risponderà davanti ai giudici

Renzi: se è reato sbloccare le opere pubbliche io lo commetto

Roma (askanews) - "Se è reato sbloccare le opere pubbliche io sono quello che sta commettendo reato! Ma per la mia cultura giuridica commette reato chi infrange il codice non chi usa la legislazione, perciò continueremo a sbloccare opere pubbliche". Lo ha detto Matteo Renzi alla Direzione del Pd.

"Abbiamo rispetto per magistratura e gli chiedo di essere inflessibile con i ladri - ha aggiunto il premier - Noi saremo in prima fila perchè si faccia pulizia e a nome del Pd dico anche che, chi sostiene che il Pd abbia preso soldi o tangenti da gruppi petroliferi, ne risponderà nelle sedi giudiziarie competenti e ogni centesimo che avremo di risarcimento lo daremo ai circoli del Pd sul territorio".

Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari