venerdì 09 dicembre | 14:29
pubblicato il 02/apr/2015 17:58

Renzi sceglie Delrio a capo del Ministero delle Infrastrutture

Braccio destro del premier e suo uomo di fiducia

Renzi sceglie Delrio a capo del Ministero delle Infrastrutture

Roma, (askanews) - Dopo la bufera tangenti e le dimissioni di Maurizio Lupi, il premier Matteo Renzi ha deciso di nominare Graziano Delrio alla guida del ministero delle Infrastrutture.

Sottosegretario alla presidenza del Consiglio, braccio destro del premier e suo uomo di fiducia, Delrio è l'uomo-chiave del complicato rebus del rimpasto di governo.

Una nomina forte quella dell'ex sindaco di Reggio Emilia, che arriva all'indomani dell'approvazione, al Senato, del ddl anticorruzione che ora passa all'esame della Camera. Allo stesso tempo una nomina che apre una serie di giochi a incastro nella nuova definizione dell'esecutivo, anche per salvaguardare i delicati equilibri politici tra Pd e opposizione. Primo fra tutti, la scelta del sostituto di Delrio a sottosegretario alla presidenza del Consiglio.

Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Braccio di ferro nel Pd, Renzi tiene punto: governo con tutti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Lungarotti, Cantine aperte a Natale
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina