mercoledì 22 febbraio | 12:18
pubblicato il 29/mag/2014 12:00

Renzi: risultato ci impone di cambiare il Paese e l'Europa

"Non è stato un voto per Pd o per me, ma un voto per l'Italia"

Renzi: risultato ci impone di cambiare il Paese e l'Europa

Roma, 29 mag. (askanews) - Dopo le Europee "abbiamo un consenso che ci impone di provare a cambiare il nostro Paese e l'Europa". Così il segretario del Pd e premier Matteo Renzi apre la sua relazione alla Direzione del partito. "La straordinaria ampiezza del risultato - spiega Renzi - ci porta a dire che non è un voto seplicemtne per il Pd o per il segretario o il premier. Va ben oltre le migliori aspettative sia le legittime ambizioni di ciascuno di noi. E' un voto degli italiani per l'Italia". In particolare "ho trovato belle le parole di Reichlin, il 'partito della nazione': questo è il punto di partenza, siamo il partito più votato d'Europa, più della Cdu".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%