sabato 25 febbraio | 03:08
pubblicato il 20/ott/2014 16:03

Renzi: rispondere a sfida Napolitano su stallo Consulta

"Anche noi siamo corresponsabili"

Renzi: rispondere a sfida Napolitano su stallo Consulta

Roma, 20 ott. (askanews) - Anche il Pd è "corresponsabile" dello stallo sull'elezione dei giudici della Consulta e bisogna agire per rispondere alla "sfida" lanciata da Giorgio Napolitano al Parlamento. Parlando alla Direzione democratica, Renzi ha avvertito: "C'è stato un gesto del capo dello Stato, un discorso di grande livello, di quelli ai quali ci ha abituato. Ha apertamente sfidato il Parlamento che è in una situazione di stallo, di cui anche noi siamo corresponsabili, sulle nomine dei giudici della Corte costituzionale. Credo che dobbiamo riflettere".

"E' in corso una discussione interna a quel blocco (M5s, ndr), a tutte le forze politiche della destra. Ma dobbiamo capire se questo stallo lo supereremo o no. Nei prossimi giorni ho intenzione di vedere Roberto (Speranza, ndr) e Luigi (Zanda, ndr)", ha aggiunto Renzi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech