mercoledì 07 dicembre | 09:33
pubblicato il 28/lug/2014 12:00

Renzi: riforme impresa storica, altro che svolta autoritaria

"Farle significa restituire dignità a politica e onore a Camere"

Renzi: riforme impresa storica, altro che svolta autoritaria

Roma, 28 lug. (askanews) - "C'è chi vuole bloccare tutto. E c'è chi vuole cambiare, iniziando da se stesso". Perchè modificando la Costituzione "stiamo realizzando un'impresa: una legislatura nata con le difficoltà che ricordiamo può segnare una svolta nella storia repubblicana". Lo scrive Matteo renzi, in una lettera ai senatori dellamaggioranza, ribadendo che il ddl di riforma è "una rivoluzione del buon senso in linea con le principali esperienze costituzionali europee. Si può essere d'accordo o meno con questa riforma: definirla svolta autoritaria però significa litigare con la realtà". Un provvedimento del genere "potrebbe da solo dare il senso di un'intera esperienza politica. Ma per noi deve essere solo l'inizio", insiste Renzi, assicurando che seguiranno l'esame della legge elettorale e, "da settembre, si riparte con il programma dei mille giorni: la questione giustizia, la riforma del terzo settore, la delega fiscale, la riforma del mercato del lavoro, il piano infrastrutture, la semplificazione della pubblica". Ma intanto c'è da approvare la riforma costituzionale per la quale, scrive il premier ai senatori della maggioranza, "vi accingete a passare giorni - e temo notti - in Aula". Provvedimento che "è non solo la riscrittura condivisa anche con parte delle opposizioni della Legge Fondamentale ma è anche l'inizio di un affascinante e difficile tentativo di restituire concretezza alla parola speranza. Di restituire dignità alla parola politica. Di restituire onore alla parola Parlamento. Perché il percorso possa iniziare con l'approvazione della riforma costituzionale occorre allora la vostra fatica di questi giorni e per questo vorrei ringraziarvi. So che è il vostro dovere e che anzi molti di voi sono felici di uscire dallo stallo dei primi mesi di legislatura con un progetto ambizioso. Ma so anche che in queste ore vedere il Senato costretto a perdere tempo senza poter discutere in modo civile ma attraverso emendamenti burla è triste" ed è "umiliante" discutere di "argomenti assurdi" come quelli oggetto di alcuni emendamenti. Per questo Renzi ringrazia "dal profondo del cuore" e augura "in bocca al lupo" ai senatori della maggioranza. Concludendo così: "Dalla vostra capacità di tenuta dipende molto del futuro dell'Italia. Siamo chiamati a una grande responsabilità: non la sprecheremo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi vuole dalla direzione l'ok del Pd a elezioni anticipate
Governo
Renzi e Pd pronti a governo istituzionale: ma con numeri larghi
Governo
Udc esce da Ap di Alfano: nuovi gruppi contro voto anticipato
Governo
Bersani: Renzi vuole voto? Non si vince sulle macerie del Paese
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Robotica soft, macchine più versatili ispirate a piante e animali
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni