venerdì 24 febbraio | 12:08
pubblicato il 29/set/2014 18:31

*Renzi: reintegro solo per uscite discriminatorie e disciplinari

"Ma senza intervento su art.18 non si va da nessuna parte" (ASCA) - Roma, 29 set 2014 - Il reintegro rimarra' per i "licenziamenti discriminatori" e per quelli "disciplinari". Lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi, spiegando pero' che "senza un intervento sul mercato del lavoro e sull'articolo 18 non si va da nessuna parte. Costruire un nuovo welfare e' doveroso e sacrosanto".

"Io credo che l'attuale reintegro vada superato, dandogli una giustificazione da sinistra, certo lasciandolo per il discriminatorio e per il disciplinare". Renzi si dice disposto a discutere di "cosa significa discriminatorio e disciplinare", ma aggiunge che "se vogliamo dare tutela ai lavoratori, non e' difendendo una battaglia che non ha piu' ragione di essere che ci riusciamo", ma costruendo "una rete piu' estesa di ammortizzatori sociali".

Adm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Pd
Orlando in campo a primarie Pd: mi candido, serve responsabilità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech