sabato 10 dicembre | 23:20
pubblicato il 31/lug/2014 17:04

*Renzi: Pil basso non consente fase virtuosa, ma non molliamo

"Spread ci fa risparmiare ma non risolve problema debito-Pil" (ASCA) - Roma, 31 lug 2014 - Il calo dello spread, in un contesto di crescita ferma, non consente quel "percorso virtuoso" che il governo si aspettava. Lo ha detto il presidente del consiglio Matteo Renzi parlando alla direzione Pd: "Se a settembre nel momento in cui la situazione di crisi continua a picchiare e a far male... I dati sono altalenanti, dico sempre scherzando che ogni giorno c'e' un dato buono dell'economia e uno negativo, un po come questa estate un po pazzarella. Oggi c'e' il dato di di 50mila occupati in piu', ma il dato della crescita e' piu' basso di quello che aspettavamo".

"Lo spread a 150 - ha aggiunto - comporta un risparmio evidente per la pa, ma questo non e' sufficiente a risolvere i problemi del rapporto debito-pil, in particolar modo in cui la crescita continua a essere bassa. Non siamo nelle condizioni di avere quel percorso virtuoso che immaginavamo di avere".

Adm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina