domenica 26 febbraio | 11:12
pubblicato il 16/gen/2015 17:30

Renzi: per il Quirinale dialogo con tutti, ma niente veti

"Pd faccia suo dovere o in caso di fallimento sarà il colpevole"

Renzi: per il Quirinale dialogo con tutti, ma niente veti

Roma (askanews) - "Oggi il Pd è chiamato a una responsabilità rispetto alla quale o noi siamo in condizioni di fare quello che è necessario o noi saremmo quelli che saranno additati come i colpevoli, giustamente. Il capo dello Stato si elegge insieme a tutti". Lo ha dichiarato il segretario del Pd, Matteo Renzi alla Direzione del Partito. "Niente ironie o demagogie - ha aggiunto il presidente della Repubblica si fa cercando di coinvolgere tutti. E se qualcuno si chiama fuori, faremo senza di lui, nessuno ha diritto di mettere veti, nemmeno tra di noi". "Abbiamo bisogno - ha precisato Renzi - non di scegliere il nostro giocatore ma l'arbitro di tutti, la solidità istituzionale sarà un elemento di assoluto rilievo".

Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Pd
Orlando: mi candido per guidare il Pd, non contro qualcuno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech