domenica 26 febbraio | 02:26
pubblicato il 14/giu/2014 12:00

Renzi: Pd andrà in Europa determinato a proporre soluzioni

Mercoledì Van Rompuy a Roma gli sottoporremo piattaforma Pse

Renzi: Pd andrà in Europa determinato a proporre soluzioni

Roma, 14 giu. (askanews) - "Pd va in Europa non per farsi spiegare cosa deve fare ma con orgoglio e determinazione e coraggio per proporre soluzioni che pensano piu alle imprese e alle famiglie e meno a chi ha vissuto di rendita, su questo dobbiamo essere forti, decisi e molto, molto determinati". Lo ha detto Matteo Renzi all'assemblea nazionale del Pd. A proposito delle prossime nomine europee il presidente del consiglio ha spiegato: "chi si candida alla guida della commissione ci dice prima cosa vuole fare sugli investimenti? Siamo in grado di dire che le regole si applicano con un minimo di buon senso che in questi anni è mancato? Siamo in grado dire se ci si riconosce nella piattaforma del Pse che porteremo all'attenzione di Van Rompuy che verrà mercoledì a Roma a discutere con il governo italiano?".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech