mercoledì 07 dicembre | 11:35
pubblicato il 20/mag/2016 20:26

Renzi: non siamo casta, se perdo referendum riforme vado a casa

"E' un modo di essere seri" e "noi non siamo attaccati a poltrone"

Renzi: non siamo casta, se perdo referendum riforme vado a casa

Roma, 20 mag. (askanews) - E' un fatto di "serietà" dire che il governo si dimetterebbe in caso di sconfitta al referendum costituzionale. Il premier Matteo Renzi lo ha ripetuto al Tg1: "Personalizzazione? No, è un modo di essere seri. Non sono come tuti gli altri, come quelli che si aggrappano alla poltrona".

"Questo referendum è importantissimo, si può decidere se continuare con 930 parlmanetari o ridurli di un terzo, se continuare s pendere un sacco di soldi per la politica o mettere un tetto agli stipendi dei consiglieri regionali". Ha concluso Renzi: "Finalmente la classe politica non è quella del passato, che restava aggrappata alla poltrona. Noi non siamo la casta, siamo in prima linea per cambiare l'Italia ma non quelli degli inciuci".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi vuole dalla direzione l'ok del Pd a elezioni anticipate
Governo
Renzi e Pd pronti a governo istituzionale: ma con numeri larghi
Governo
Udc esce da Ap di Alfano: nuovi gruppi contro voto anticipato
Governo
Bersani: Renzi vuole voto? Non si vince sulle macerie del Paese
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Robotica soft, macchine più versatili ispirate a piante e animali
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni