martedì 21 febbraio | 23:24
pubblicato il 20/mag/2016 20:26

Renzi: non siamo casta, se perdo referendum riforme vado a casa

"E' un modo di essere seri" e "noi non siamo attaccati a poltrone"

Renzi: non siamo casta, se perdo referendum riforme vado a casa

Roma, 20 mag. (askanews) - E' un fatto di "serietà" dire che il governo si dimetterebbe in caso di sconfitta al referendum costituzionale. Il premier Matteo Renzi lo ha ripetuto al Tg1: "Personalizzazione? No, è un modo di essere seri. Non sono come tuti gli altri, come quelli che si aggrappano alla poltrona".

"Questo referendum è importantissimo, si può decidere se continuare con 930 parlmanetari o ridurli di un terzo, se continuare s pendere un sacco di soldi per la politica o mettere un tetto agli stipendi dei consiglieri regionali". Ha concluso Renzi: "Finalmente la classe politica non è quella del passato, che restava aggrappata alla poltrona. Noi non siamo la casta, siamo in prima linea per cambiare l'Italia ma non quelli degli inciuci".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia