sabato 03 dicembre | 16:35
pubblicato il 22/ago/2016 12:34

Renzi: noi riduciamo le tasse, minoranza Pd ci dice di smettere

"Non capisco le polemiche"

Renzi: noi riduciamo le tasse, minoranza Pd ci dice di smettere

Roma, 22 ago. (askanews) - Il governo riduce le tasse, ma c'è chi si oppone: Matteo Renzi, tornando nella sua newsletter enews sulle polemiche degli ultimi giorni, ha puntato il dito contro gli oppositori interni al Pd. "Autorevoli esponenti della maggioranza (precisamente esponenti della minoranza del mio partito) intervengono per dire che bisogna smetterla di ridurre le tasse", ha affermato fra le altre cose il premier.

"Ad agosto - ha osservato inizialmente Renzi - si parla di tanti temi, alcuni interessanti altri incomprensibili e giustificati solo dalla penuria di notizie diverse. Ma quello che non riesco a capire - lo confesso - è il dibattito sulle tasse".

"I fatti. Abbiamo cancellato - ha scritto Renzi, ricostruendo la genesi della polemica sulle tasse - l'aumento di una tassa aeroportuale, evitando un incremento che avrebbe molto danneggiato i nostri scali. E dunque anche il nostro turismo. Avevo annunciato questo provvedimento nel corso di una recente visita in Abruzzo e a luglio il nostro intervento è diventato legge. Alla luce di questa decisione il capo di RyanAir Michael O'Leary e il ministro delle infrastrutture Graziano Delrio hanno fatto una conferenza stampa insieme dove RyanAir ha annunciato che avrebbe investito in Italia più di un miliardo di euro. Che sono tanti soldi. E, aggiungo io, tanti posti di lavoro".

"In qualsiasi Paese - ha osservato il capo del Governo - una notizia del genere sarebbe salutata con un sobrio evviva. E da noi, invece? Polemiche per una settimana! Io allora faccio un post su facebook. Semplice. Dove spiego che secondo me ridurre le tasse è una priorità per l'Italia. E che noi siamo il primo governo che sta davvero riducendo in modo organico e sistematico, passo dopo passo, la pressione fiscale. L'ultima volta che lo Stato ha aumentato una tassa è stato nell'ottobre 2013, quando l'Iva è passata al 22%. Da allora fortunatamente l'Italia ha cambiato verso, anche perché abbiamo ottenuto il risultato record in termini di recupero dell'evasione fiscale: 14,9 miliardi di euro".

"Qualcuno non ci crede? Bene, numeri alla mano. Per ora - ha scritto Renzi - abbiamo - sino ad oggi - ridotto le tasse a: ceto medio, con gli 80 euro in busta paga; imprenditori, con gli incentivi per le assunzioni a tempo indeterminato previsti dal JobsAct, con l'Irap costo del lavoro e con l'azzeramento dell'Imu sugli imbullonati (530 milioni in meno per imbullonati) A margine: +499mila posti di lavoro in più da febbraio 2014 ad oggi. Meno tasse, più investimenti anche sulle risorse umane, e avanti così! Agricoltori, eliminando Imu e Irap agricola (401 milioni di tasse in meno per l'agricoltura, e questo è strategico per il settore); famiglie, togliendo la Tasi sulla prima casa (oltre 19 milioni di famiglie hanno detto addio all'Imu sull'abitazione principale con un risparmio medio che va dai 172 ai 205 euro, a seconda delle categorie".

"Tutto finito? Macché. Autorevoli esponenti della maggioranza (precisamente esponenti della minoranza del mio partito) intervengono - ha detto ancora il premier - per dire che bisogna smetterla di ridurre le tasse. Perché una parte dei politici italiani pensa che ridurre le tasse sia un errore. Dunque noi stiamo riducendo le tasse. Per i cittadini le stiamo riducendo troppo poco invece per (alcuni?) i politici le stiamo riducendo troppo. Non è fantastico?".

Secondo Renzi "quelli che per anni hanno parlato e comunque aumentato le tasse lasciamoli parlare ancora. Non disturbiamo i loro monologhi. Noi possiamo e dobbiamo fare una sola cosa: continuare a ridurre le tasse per i cittadini, fare di tutto per incentivare il lavoro e produrre ricchezza, perché solo così riparte la nostra economia. Tutto il resto è solo noia (o bufale: qualcuno ha provato a diffondere la notizia che all'importo del canone Rai in bolletta fosse applicata l'Iva, roba da matti)".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari