domenica 22 gennaio | 13:20
pubblicato il 21/feb/2016 12:17

Renzi: no ricatti nel Pd, a chi minaccia scissioni dico ciao

'Non accetto si dica: o fate come dico io o me ne vado'

Renzi: no ricatti nel Pd, a chi minaccia scissioni dico ciao

Roma, 21 feb. (askanews) - Matteo Renzi non vuole più accettare "ricatti" nel Pd, è giusto ascoltare tutti e fare mediazioni ma non è possibile che ci sia chi dice "o fate come dico io, o me ne vado. A questi rispondo: ciao". Il premier lo ha detto parlando all'assemblea democratica.

"A chi immagina su singoli provvedimenti - unioni civili, riforme, jobs act - di dire 'o fate come voglio io o me ne vado', la mia risposta - ha sottolineato il segretario del Pd - è una, a quattro lettere: ciao. Non si può pensare di fare del Pd un partito nel quale si sta soltanto quando si condivide tutto. Si fa uno sforzo di mediazione, si ascoltano tutti, ma non è pensabile di minacciare gli altri, o fai così o me ne vado".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4