venerdì 24 febbraio | 21:02
pubblicato il 23/mag/2014 12:00

Renzi: no rassegnazione, Italia può uscire da crisi a testa alta

"E possiamo cambiare anche l'Europa, questo è il mio progetto"

Renzi: no rassegnazione, Italia può uscire da crisi a testa alta

Roma, 23 mag. (askanews) - "Questo è un Paese che se si tiene per mano esce dalla crisi a testa alta e ne porta fuori anche l'Europa". Ne è convinto il premier Matteo Renzi, che spiega: "L'Italia è divisa tra quelli che si stanno rassegnando, non facendocela più, e quelli che investono perchè l'Italia abbia un domani. Io non mi rassegno alla rassegnazione: andiamo avanti a testa alta, pensando a cosa potremmo fare se aumenta ancora la fiducia visto che in 80 giorni abbiamo fatto tutto questo". Un percorso che passa per l'Europa: "Voglio fare il presidente del semestre non per avere aiuti dalla Ue ma per cambiare le politiche europee del futuro. E' un progetto difficile, è un progetto ambizioso, ma non si deve avere paura dei progetti ambiziosi quando l'Italia, se fa l'Italia, può cambiare l'Europa".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech