venerdì 02 dicembre | 21:21
pubblicato il 18/ott/2016 18:27

Renzi: nessun cataclisma se vince no al referendum, ma meglio sì

"Fuga investitori se perdo? Ora capitali stanno tornando in Italia"

Renzi: nessun cataclisma se vince no al referendum, ma meglio sì

Roma, 18 ott. (askanews) - "Non credo che vi saranno cataclismi in caso di vittoria del No, ma per non avere dubbi preferisco che vinca il Sì". Lo ha detto Matteo Renzi, rispondendo ad una domanda - durante la conferenza stampa con Obama alla Casa Bianca - ad una domanda sulla possibile fuga degli investitori americani in caso di vittoria del No al referendum costituzionale. "Questo è un momento in cui tanti investitori da tutto il mondo stanno tornando in Italia. Siamo felici per questo, per la Apple a Napoli, per Amazon a Torino, alle grandi realtà del mondo economico e finanziario che considerano l'Italia un luogo dove poter creare opportunità e business", ha aggiunto Renzi, che ha concluso: "Ma è fondamentale che passi il messaggio che non è un referendum sui grandi temi mondiali, è su un sistema che vuole rendere più semplice l'Italia".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Renzi: risultato aperto, in 48 ore ci giochiamo i prossimi 20 anni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari