lunedì 16 gennaio | 16:07
pubblicato il 16/gen/2016 12:05

Renzi: licenziare chi timbra e se ne va è normale e di buonsenso

Non capisco polemiche sindacati, P.a. deve essere esempio

Renzi: licenziare chi timbra e se ne va è normale e di buonsenso

Roma, 16 gen. (askanews) - "Ieri abbiamo annunciato una cosa banale e semplice, ho visto che qualche sindacato ha fatto polemica, non capisco perché: chi viene beccato a timbrare il cartellino e ad andarsdene viene licenziato entro 48 ore. E' un fatto di buonsenso e correttezza ed è l'unico modo che permette a tutti gli altri di poter essere guardati a testa alta". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, parlando a Caserta delle misure che il governo intende prendere sui dipendenti pubblici.

"Finché la Pubblica amministrazione - ha aggiunto - non sarà un esempio straordinario in tutto il mondo, e in alcuni casi lo è, noi non saremo mai liberi da attacchi. Significa che tutti noi dobbiamo investire tante risorse ma valorizzare le donne e gli uomini che ci lavorano e che sono onesti nella stragrande maggioranza dei casi e che hanno bisogno di sentire al fianco la vicinanza dello Stato".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Fca
Fca, Delrio: richiesta Germania a Ue del tutto irricevibile
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Kawasaki al Motor Bike Expo di Verona dal 20 al 22 gennaio
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, mobilità sempre più ecosostenibile DriveNow