giovedì 08 dicembre | 19:03
pubblicato il 15/giu/2016 18:47

Renzi: licenziamento per furbetti cartellino, cattivo ma giusto

"Finita la pacchia per chi truffa lo Stato o gli enti locali"

Renzi: licenziamento per furbetti cartellino, cattivo ma giusto

Roma, 15 giu. (askanews) - "Chi viene beccato a timbrare il cartellino e ad andarsene vede finalmente finita la pacchia. Non c'è una lunga trafila. Ora prendi e vai a casa. C'è il licenziamento in modo cattivo ma giusto". Così il premier Matteo Renzi, in conferenza stampa dopo il Consiglio dei ministri, annuncia l'ok definitivo al decreto legislativo che prevede il licenziamento per i cosiddetti 'furbetti del cartellino'. "E' una norma di buonsenso, non puoi dire che ti è scappato il badge... Chi fa questo sta truffando lo Stato, il Comune, la Regione, la Asl".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni