giovedì 19 gennaio | 01:23
pubblicato il 24/set/2014 14:48

Renzi: legale premier, sconcertante sua convocazione da Corte Conti

(ASCA) - Firenze, 24 set 2014 - ''E' sconcertante che venga convocato Matteo Renzi quando chi lo accusa dice che non ne vuole piu' sapere e che e' fuori dal processo''. Lo ha detto l'avvocato Alberto Bianchi, legale di Matteo Renzi, al termine dell'udienza della Corte dei Conti, che ha convocato l'attuale premier per una vicenda legata a nomine fatte quando era presidente della Provincia di Firenze. Nel 2007, secondo quanto ricostruito dalla magistratura contabile, invece di un direttore generale, la Provincia di Firenze nomino' un ''Collegio dei direttori generali'', cosa prevista in virtu' di una delibera di giunta del 2006, poi modificata nel 2009. La Procura della Corte dei Conti aveva asserito ''l'illegittimita' sostanziale delle scelte operate'' dalla Provincia chiedendo pero' l'archiviazione della posizione dell'attuale premier, decisione ribadita oggi dal procuratore Acheropita Rosaria Mondera, secondo cui ''sarebbe bizzarro continuare un'attivita' accusatoria su delle posizioni gia' archiviate''. Il collegio della Corte dei Conti aveva pero' disposto ''l'integrazione del contraddittorio'' e ordinato ''l'intervento in giudizio'' di Renzi e di altre 7 persone. Il danno erariale ipotizzato dalla Corte dei Conti varia da un minimo di 287 mila euro e un massimo di 816 mila euro.

Nel suo intervento Bianchi (che e' anche presidente della renziana Fondazione Open e consigliere di amministrazione Enel) ha sostenuto che ''dopo la riforma dell'articolo 111 della Costituzione la chiamata Iussu iudicis non e' piu' applicabile'' e comunque tale istituto ha ''natura del tutto eccezionale'' e per ragioni che non sono ravvisabili in questo caso. ''Inoltre - ha aggiunto - occorrerebbe formulare una domanda, cosa che spetta alla Procura, e in questo caso non c'e' nessuna domanda specifica, nessuna qualificazione del danno arrecato. Non si capisce a che titolo si possa introdurre una domanda nei confronti di una persona che la Procura ha ritenuto innocente''.

Da qui la richiesta di ''mandare assolto Matteo Renzi perche' nessuna domanda di danno e' stata avanzata nei suoi confronti''.

L'udienza e' stata tolta e nei prossimi giorni il collegio prendera' una decisione.

afe/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Fca
Fca,Gentiloni a Merkel: omologazione spetta a autorità italiane
Brexit
Brexit,Gentiloni:May fa chiarezza, Ue pronta a discutere con Gb
Terremoti
Terremoto, Boschi segue situazione. In contatto con Curcio e Errani
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina