lunedì 05 dicembre | 15:37
pubblicato il 19/set/2015 09:32

Renzi: la musica è cambiata, non la daremo vinta ai sindacati

Scene come quelle di ieri al Colosseo non potranno più accadere

Renzi: la musica è cambiata, non la daremo vinta ai sindacati

Roma, 19 set. (askanews) - I sindacati "non hanno capito che la musica è cambiata, non gliela daremo vinta mai". Lo scrive il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, sull'Unità, rispondendo alla lettera di una lettrice sull'assemblea sindacale che ieri ha posticipato l'apertura di alcuni siti archeologici di Roma tra i quali il Colosseo.

"Abbiamo approvato nel pomeriggio - ricorda Renzi - un decreto legge che inserisce i musei nei servizi pubblici essenziali. Certe scene non potranno più accadere. Certo, ci sono alcuni sindacalisti che pensano ancora di poter prendere in ostaggio la cultura e la bellezza dell'Italia. Non hanno capito che la musica è cambiata. Non gliela daremo vinta, mai. E il decreto legge lo dimostra in modo inequivocabile".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari