sabato 21 gennaio | 21:17
pubblicato il 27/mag/2016 09:38

Renzi: l'Italicum non si discute, legge Senato dopo referendum

"Non può esserci un collegamento tra legge elettorale e riforme"

Renzi: l'Italicum non si discute, legge Senato dopo referendum

Ise-Shima (askanews) - "L'Italicum non si discute" perché "dà certezza di governare a chi arriva primo" e "si eliminano gli inciuci". Rispetto alle modalità per l'indicazione del nuovo Senato, "abbiamo già chiuso un accordo e l'ho confermato in maniera esplicita: se la riforma passerà, lasceremo al Parlamento le modalità della designazione dei 100 senatori". Così Matteo Renzi - alla conferenza stampa al termine del G7 a Ise-Shima, in Giappone - rispondendo a una domanda sulle richieste della minoranza Pd in tema di legge elettorale e di scelta dei senatori.

Ma in ogni caso per Renzi "non può esservi alcun collegamento tra legge elettorale e riforme. Chi vuole votare no voti no, ha tutto il diritto. Poi non so come possa votare no uno che ha votato sei volte sì in Parlamento.".

Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4