sabato 25 febbraio | 17:18
pubblicato il 27/mag/2016 09:38

Renzi: l'Italicum non si discute, legge Senato dopo referendum

"Non può esserci un collegamento tra legge elettorale e riforme"

Renzi: l'Italicum non si discute, legge Senato dopo referendum

Ise-Shima (askanews) - "L'Italicum non si discute" perché "dà certezza di governare a chi arriva primo" e "si eliminano gli inciuci". Rispetto alle modalità per l'indicazione del nuovo Senato, "abbiamo già chiuso un accordo e l'ho confermato in maniera esplicita: se la riforma passerà, lasceremo al Parlamento le modalità della designazione dei 100 senatori". Così Matteo Renzi - alla conferenza stampa al termine del G7 a Ise-Shima, in Giappone - rispondendo a una domanda sulle richieste della minoranza Pd in tema di legge elettorale e di scelta dei senatori.

Ma in ogni caso per Renzi "non può esservi alcun collegamento tra legge elettorale e riforme. Chi vuole votare no voti no, ha tutto il diritto. Poi non so come possa votare no uno che ha votato sei volte sì in Parlamento.".

Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Pd
Pd, Cuperlo: calendario congresso è errore, voto negativo
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech