venerdì 20 gennaio | 06:49
pubblicato il 20/gen/2014 12:00

Renzi: l. elettorale che non dia potere ricatto ai partitini

Premio maggioranza al 55% se si raggiunge almeno il 35% dei voti

Renzi: l. elettorale che non dia potere ricatto ai partitini

Roma, 20 gen. (askanews) - "No al potere di ricatto dei partitini". E' uno dei principi su cui si basa la riforma della legge elettorale secondo Matteo Renzi. Il segretario del Pd spiegando alla Direzione il contenuto dell'accordo raggiunto con le altre forze politiche ha spiegato che "deve essere chiaro chi vince e che chi vince deve poi rendicontare quello che fa dopo aver vinto. La proposta che facciamo - ha aggiunto - è una derivata che viene incontro a molte forze politiche e prevede l'assegnazione di un premio maggioranza che porti al 53% al minimo, al 55% al massimo, assegnabile se uno ottiene almeno il 35%".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale