venerdì 09 dicembre | 11:33
pubblicato il 20/gen/2014 12:00

Renzi: l. elettorale che non dia potere ricatto ai partitini

Premio maggioranza al 55% se si raggiunge almeno il 35% dei voti

Renzi: l. elettorale che non dia potere ricatto ai partitini

Roma, 20 gen. (askanews) - "No al potere di ricatto dei partitini". E' uno dei principi su cui si basa la riforma della legge elettorale secondo Matteo Renzi. Il segretario del Pd spiegando alla Direzione il contenuto dell'accordo raggiunto con le altre forze politiche ha spiegato che "deve essere chiaro chi vince e che chi vince deve poi rendicontare quello che fa dopo aver vinto. La proposta che facciamo - ha aggiunto - è una derivata che viene incontro a molte forze politiche e prevede l'assegnazione di un premio maggioranza che porti al 53% al minimo, al 55% al massimo, assegnabile se uno ottiene almeno il 35%".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Braccio di ferro nel Pd, Renzi tiene punto: governo con tutti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Cortina Wine Club, il 29 dicembre nel cuore delle Dolomiti
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina