domenica 26 febbraio | 15:28
pubblicato il 17/mar/2014 19:00

Renzi: Italia non chiede sforare parametri Maastricht ma serve crescita

Renzi: Italia non chiede sforare parametri Maastricht ma serve crescita

(ASCA) - Roma, 17 mar 2014 - ''Noi rispettiamo tutti i limiti che ci siamo dati in Europa, a partire dai parametri di Maastricht. L'Italia non chiede di sforare i limiti di Maastricht''. Lo ha affermato il presidente del consiglio, Matteo Renzi nel corso delle dichiarazioni congiunte con la cancelliera Angela Merkel al termine dell'incontro bilaterale a Berlino.

''Le regole ce le siamo date noi e sono importanti - ha proseguito il premier -. Vogliamo restare nei limiti del 3%, ma per farlo dobbiamo avere la forza di investire per restare nei limiti. Il nostro rapporto debito/Pil e' cresciuto per le riforme che sono state fatte in questi anni, perche' nonostante l'Italia abbia un avanzo primario il nostro problema e' la mancanza di crescita. Oggi si tratta di rispettare il 3%, ma fare una revisione strutturale, irreversibile della spesa, non come una tantum, e dentro questo pacchetto aiutare la domanda interna''.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech