martedì 06 dicembre | 17:23
pubblicato il 03/set/2016 12:59

Renzi: Italia in giusta direzione, con Cina sfide comuni

Il premier in Asia per G20 assicura: "Crescita bassa ma passo avanti"

Renzi: Italia in giusta direzione, con Cina sfide comuni

Roma, 3 set. (askanews) - Occorre essere "aperti al cambiamento e al futuro, come sta facendo l'Italia" che "dopo molti anni di crisi ha ripreso a marciare nella giusta direzione". Lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi, parlando agli studenti dell'Università Tongji di Shangai.

Anche da un punto di vista economico, ha rivendicato, "siamo usciti da una recessione, siamo tornati ad una crescita, molto più bassa delle nostre aspettative, ma che è decisamente un passo avanti rispetto alla crisi che affrontavamo due anni e mezzo fa".

Il premier, arrivato nel Paese asiatico per il G20 che si aprirà domani, questa mattina, prima di parlare all'ateneo, aveva incontrato il presidente della Repubblica cinese, Xi Jinping. Il presidente del Consiglio, parlando all'Università, ha sottolineato che l'amicizia tra Italia e Cina ha "attraversato i secoli" e oggi i due Paesi, pur nelle diversità, "condividono la stessa sfida: essere orgogliosi del passato e costruire il futuro".

Da qui l'opportunità, e la necessità, di aumentare gli scambi tra Italia e Cina, dal punto di vista culturale ed economico. "Siete i benvenuti - ha detto - nei nostri musei, ma ancora più benvenuti se insieme costruiamo laboratori e centri di ricerca. Su questi aspetti l'Italia vuol essere un punto di riferimento". Anche nell'interscambio commerciale servono passi avanti: "Gli investimenti tra Italia e Cina stanno aumentando, ma non sono contento del livello raggiunto, siamo cresciuti a 38 miliardi ma non basta, dobbiamo esportare di più. La Cina cresce con numeri interessanti con il ceto medio che può essere raggiunto da molte aziende italiane, che devono superare i 10 mld di export". Però "dobbiamo smettere di lamentarci della globalizzazione, che è una grande opportunità per l'Italia". Anche per questo domani, insieme al fondatore Jack Ma, Renzi visiterà il Campus di Alibaba e annuncerà un accordo su vino e agroalimentare, un settore su cui ad esempio, ha detto, "l'Italia può fare di più".

In questo e in altri campi, anche sollecitato dalle domande degli studenti, Renzi ha sottolineato che "l'Italia deve cambiare forma mentis educandoci a non avere paura del domani" e allo stesso tempo dare "anche una rete di salvataggio, un paracadute" a chi non ce la fa. "Chi fallisce - ha concluso - non è uno sfigato, è uno che ci ha provato e che dovrà fare meglio la volta dopo. Da noi il fallimento è visto come un peccato mortale, in altre zone del mondo è visto come un tentativo, un'occasione. Da questo punto di vista c'è bisogno di un approccio culturale diverso. Il futuro è un luogo meraviglioso dove andare e non soltanto un luogo di cui aver paura".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
Renzi vuole dalla direzione l'ok del Pd a elezioni anticipate
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Capigruppo Fi: impraticabile congelare crisi governo Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Touchscreen e realtà aumentata: a Milano il supermarket del futuro
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni