sabato 03 dicembre | 07:50
pubblicato il 02/gen/2014 12:00

Renzi: in patto coalizione unioni civili, Bossi-Fini e adozioni

"Questi non sono Diritti Civili, ma Doveri Civili"

Renzi: in patto coalizione unioni civili, Bossi-Fini e adozioni

Roma, 2 gen. (askanews) - "All'interno del patto di coalizione che si dovrebbe siglare a gennaio, tra le forze che sostengono la maggioranza, sarà cura del PD chiedere dunque che ci sia un capitolo Diritti Civili che comprenda non solo le modifiche alla Bossi Fini o le unioni civili per persone dello stesso sesso o la legge sulla cooperazione internazionale o i provvedimenti per le famiglie, ma anche una disciplina più moderna ed efficace delle adozioni". Così il nuovo segretario del Pd Matteo Renzi nella newsletter "eNews 380" pubblicata stamane sul suo sito. "Avrete senz'altro letto - scrive Renzi in un post scriptum della newsletter - delle 24 famiglie di nostri connazionali bloccati da due mesi in Congo in attesa dell'autorizzazione a rientrare in Patria con i propri bambini adottati: procedura già conclusa, ma non perfezionata per un inghippo burocratico. A complicare una vicenda kafkiana si è aggiunto il dramma di una ribellione a mano armata che sta coinvolgendo il regime congolese. Come ho già detto durante l'ultima presenza tv (Fabio Fazio, 22 dicembre, qui il video) abbiamo chiesto il massimo sforzo al Governo per riportare a casa quei bambini con i loro genitori. Ma credo anche che questa drammatica vicenda debba farci riflettere su quanto sia arzigogolata e confusa la procedura per le adozioni internazionali. Una parte dei problemi, naturalmente, viene dagli Stati interessati e dunque è affrontabile solo attraverso il diritto internazionale. Ma uno sforzo di semplificazione e trasparenza può essere fatto anche dal nostro legislatore. All'interno del patto di coalizione che si dovrebbe siglare a gennaio, tra le forze che sostengono la maggioranza, sarà cura del PD chiedere dunque che ci sia un capitolo Diritti Civili che comprenda non solo le modifiche alla Bossi Fini o le unioni civili per persone dello stesso sesso o la legge sulla cooperazione internazionale o i provvedimenti per le famiglie, ma anche una disciplina più moderna ed efficace delle adozioni. Pensandoci bene, questi non sono Diritti Civili, ma Doveri Civili: un Paese che non si occupa in modo serio di questi argomenti come fa a definirsi civile?".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari