venerdì 24 febbraio | 23:17
pubblicato il 16/feb/2015 18:49

Renzi: in Libia ci assumiamo responsabilità, non giriamo testa

"Quattro anni fa intervento, ma istituzioni libiche non stabili"

Renzi: in Libia ci assumiamo responsabilità, non giriamo testa

Roma (askanews) - Di fronte alla complessa situazione in Libia "ci assumiamo la nostra responsabilità e non giriamo la testa dall'altra parte". Lo ha detto il premier Matteo Renzi intervendo alla Direzione del Pd a Roma. "Noi abbiamo un problema in Libia, non possiamo fare finta di niente, le responsabilità italiane nel Mediterraneo non sono semplicemente finalizzate a controllare i mari, ma a dare valore profondo a questo 'mare nostro'".

Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech