venerdì 20 gennaio | 02:54
pubblicato il 27/ott/2014 21:16

Renzi: in 2015 credo Pil +0,6%, ma quel che conta è occupazione

"Un milione di posti in più? Se lo dice PAdoan mi fido"

Renzi: in 2015 credo Pil +0,6%, ma quel che conta è occupazione

Roma, 27 ott. (askanews) - "Siamo convinti che con questa legge di Stabilità avremo un segno più dopo tre anni di segno meno. Immagino ci sia una crescita dello 0,6%, secondo le stime del Def. Ma non voglio tirare numeri a caso, perchè molto dipende da quanto riparte l'economia internazionale". Lo ha detto il premier Matteo Renzi, ospite di 'Otto e mezzo', aggiungendo: "Ma è secondario rispetto all'elemento centrale, che è far aumentare il numero degli occupati. Da febbraio a oggi siamo cresciuti di 80mila posti, ma per recuperare un milione ci vuole tempo".

Quanto al milione di posti di lavoro di cui si è parlato dal governo, il premier ha detto: "Non ho mai fatto promesse su posti di lavoro, ma se lo dice Padoan mi fido".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale