domenica 22 gennaio | 10:03
pubblicato il 17/dic/2015 16:23

Renzi: impronte digitali? E' una discussione surreale

"Da Ue 1% ricollocamenti, da Italia 90% impegni mantenuti"

Renzi: impronte digitali? E' una discussione surreale

Roma, 17 dic. (askanews) - "Credo che la discussione sulle impronte digitali sia surreale". Lo ha detto il premier Matteo Renzi, parlando con i giornalisti a Bruxelles. Quanto all'Ue, Renzi ha sottolineato che "è importante che l'Europa si dia una strategia per i prossimi anni, non possiamo andare avanti con il day-by-day, con il giorno dopo giorno".

La ricollocazione dei migranti, ha aggiunto, poco prima dell'inizio del Consiglio Ue, rappresenta "meno dell'1% delle promesse" fatte a Italia e Grecia, mentre il nostro Paese ha raggiunto "oltre il 90%" degli impegni presi. Per Renzi, dunque, "la polemica ha poco senso di esistere".

"L'Italia ha fatto molto, siamo contenti che l'Ue abbia fatto passi avanti, ancora un po' timidi", ha sottolineato Renzi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4