lunedì 05 dicembre | 03:49
pubblicato il 19/apr/2016 19:16

Renzi: il caso Potenza non è chiuso, aspettiamo le sentenze

"Vogliamo sapere chi è colpevole e chi ruba"

Renzi: il caso Potenza non è chiuso, aspettiamo le sentenze

Roma, 19 apr. (askanews) - "La vicenda di Potenza non è chiusa: ci auguriamo che i magistrati di Potenza siano messi in condizione velocemente di concludere le indagini". Lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi, intervenendo in aula al Senato nella discussione delle mozioni di sfiducia presentate contro il governo.

"Ce lo auguriamo - ha aggiunto - prima che per gli indagati perchè ci sono 400 persone da domani in cassa integrazione, i dipendenti dell'Eni di Viggiano. I giudici devono parlare con le sentenze e noi li incoraggeremo, ma le sentenze devono arrivare presto perchè vogliamo sapere chi è responsabile, chi è colpevole, chi ruba".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari