sabato 03 dicembre | 14:53
pubblicato il 18/apr/2016 19:47

Renzi festeggia flop referendum trivelle, minoranza guarda a voto

Amministrative a giugno decisive in vista della sfida autunnale

Renzi festeggia flop referendum trivelle, minoranza guarda a voto

Roma, 18 apr. (askanews) - Qualcuno nella minoranza ci aveva sperato: un boom di partecipazione sulle trivelle avrebbe potuto ribaltare i rapporti di forza in vista del referendum confermativo sulla Costituzione sul quale Matteo Renzi sta puntando tutto per sbaragliare avversari esterni e interni al Pd. Nessuno sperava che si raggiungesse il quorum, ma qualcosa in più di quel 32,5% era a un certo punto sembrato possibile, una percentuale tra il 35 e il 40 che, invece, non c'è stata. Per Renzi, una prova superata, la dimostrazione che il governo regge, anche se si mette insieme tutto il fronte avverso - da M5s alla Lega, passando per Si, Fi e sinistra Pd. Ma il fronte anti-renziano non disarma, Renato Brunetta rilancia subito: "Si parte da questa partecipazione, da questa disobbedienza, per costruire la vittoria del 'no' ad ottobre". La minoranza Pd non lo segue, perché il datoAmministrative di ieri è oggettivamente al di sotto delle attese, ma le armi non vengono deposte.

Gianni Cuperlo avverte: "Vedo affacciarsi paragoni e proiezioni tra il voto di ieri e quello futuro sulla Costituzione. Userei cautela". La minoranza teme l'effetto plebiscito cercato da Renzi, nella sinistra Pd è chiaro a tutti che un premier che stravince il referendum sulle riforme costituzionali non avrebbe poi più argini. Ma, d'altro canto, la partita non è ancora persa, nonostante il referendum trivelle. Un bersaniano avverte: "Prima di ottobre ci sono le amministrative, anche se il premier non ne parla. Se si perdono Roma e Napoli si può alzare un'onda imprevista che può colpire anche il referendum sulla Costituzione". Se poi dovesse cadere anche Milano il discorso avrebbe ancora più forza.

Insomma, quei 13 milioni che hanno votato contro le trivelle saranno pure divisi su tutto, ma potrebbero colpire uniti per fare male a Renzi, nemico comune al di là delle differenze. Per la minoranza Pd il primo test, appunto, non è andato bene, ma la vera prova del nove saranno le amministrative. A giugno si capirà se il feeling tra Renzi e il Paese è davvero in crisi.

Non a caso anche Cuperlo preferisce putare l'attenzione su questo appuntamento: "Un consiglio vorrei dare: adesso si fa la campagna elettorale. Da Torino a Napoli, passando per Milano, Bologna e Roma. Adesso si prova a vincere, e a vivere la campagna elettorale come l'occasione per gettare alcune basi di un centrosinistra di governo. A Milano, dove la coalizione vincente di Pisapia ha retto l'urto delle divisioni. E altrove, dove quell'urto ha prodotto dei danni e la corsa sarà in salita. Lasci stare il segretario del Pd i comitati per il Sì". Se Renzi cerca di spostare l'attenzione su ottobre, in modo da depotenziare l'impatto emotivo di un risultato poco brillante alle amministrative, la minoranza fa esattamente l'operazione contraria: enfatizzare il voto nei comuni per poi, eventualmente, chiedere conto a Renzi.

Solo dopo le amministrative la sinistra Pd deciderà davvero come giocare la partita di ottobre. "Se si capisse che il fronte anti-Renzi c'è e può far male, si ragionerebbe anche sul referendum", dice un bersaniano. "Del resto, il premier rischia di trasformarlo nel battesimo del partito della nazione, e su questo non potremmo seguirlo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari