venerdì 20 gennaio | 15:12
pubblicato il 29/mar/2016 19:26

Renzi: Europa ha paura, servono vecchi valori e nuovi energie

Premier parlando ad inaugurazione impianto Enel in Nevada

Renzi: Europa ha paura, servono vecchi valori e nuovi energie

Reno, 29 mar. (askanews) - "Stiamo vivendo un periodo difficile in Europa, dopo il terribile evento della scorsa scorsa settimana a Bruxelles, c'è molta paura nel nostro continente. Abbiamo tanti problemi ma possiamo affrontarli con grande e forte determinazione se investiamo in vecchi valori e in nuove energie. Questa è la lezione che ci arriva anche dagli Stati Uniti". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, da Stillwater, Nevada, dove si sta svolgendo l'inaugurazione dell'impianto a energie rinnovabili di Enel Green Power.

Renzi poi ha aggiunto: "Dobbiamo finirla di essere contro la globalizzazione, qui ci troviamo negli Stati Uniti, nel cuore dell'innovazione, la globalizzazione è la più grande risorsa che l'Italia ha per tornare se stessa".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Pd
Pd, correnti in tensione su voto subito e leadership Renzi
Terremoti
Gentiloni a Chigi, pre-Consiglio ministri su emergenze sisma-neve
Terremoto
M5s cancella mobilitazione giorno decisione Consulta su Italicum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
A Unidata gara per frequenze reti radio a larga banda
Sistema Trasporti
Delrio: "Proporrò sconti sugli abbonamenti del trasporto locale"