lunedì 27 febbraio | 05:48
pubblicato il 09/gen/2015 18:37

Renzi domenica compie 40 anni, primo compleanno da premier

L'ex "bomba" e "rottamatore" di Firenze entra negli anta a Roma

Renzi domenica compie 40 anni, primo compleanno da premier

Firenze, 9 gen. (askanews) - Anche i rottamatori invecchiano, o almeno "crescono". Matteo Renzi festeggia domenica prossima il suo quarantesimo compleanno, il primo da premier. E se già lo scorso anno aveva twittato rispondendo agli auguri "grazie a tutti. Che ci volete fare, invecchiamo anche noi rottamatori...", chissà come prenderà quest'anno il passaggio ai famigerati "anta". Una tappa che molto probabilmente, come ogni anno, il premier passerà con la moglie Agnese, i tre figli, i familiari e amici più stretti.

Nato a Firenze l'11 gennaio 1975 sotto il segno del capricorno il bambino Matteo cresce tra il campino della parrocchia, dove la domenica fa il chierichetto assistendo don Giovanni Sassolini, e quello delle giovanili della rignanese. Contemporaneamente frequenta il gruppo locale dei boy scout cattolici dell'Agesci, in cui compie tutto il percorso fino a diventare educatore.

La passione per la politica inizia però alle superiori, al liceo classico "Dante", dove è rappresentante di istituto e dove, ha rivelato un ex compagno, "lo chiamavamo il "bomba" perché le sparava grosse". Finito il liceo si iscrive a giurisprudenza, da cui esce laureato con una tesi su La Pira, e intanto si lancia nella politica: nel 1996 contribuisce alla nascita dei Comitati Prodi in Toscana e si iscrive al Ppi, di cui diventa, nel 1999, segretario provinciale, stessa carica che ricoprirà poi nella Margherita. Sono solo i primi passi di una carriera che decolla nel 2004 con l'elezione alla presidenza della Provincia di Firenze e che in dieci anni lo porta dalla provincia profonda fiorentina a Roma.

I cinque anni a palazzo Medici Riccardi, infatti, sono il trampolino di lancio di una corsa che inizia nel 2009, quando sfidando l'establishment del Pd fiorentino strappa la candidatura e poi l'elezione a sindaco di Firenze. Da palazzo Vecchio Renzi lancia nel 2010 la parola d'ordine della "rottamazione" e da quel momento la sua ascesa non si mai ferma, neppure dopo la battuta di arresto della sconfitta contro Pierluigi Bersani alle primarie del 2012, conquistando prima la segreteria dei Democratici e poi la presidenza del Consiglio, scalzando piuttosto bruscamente nel febbraio scorso Enrico Letta.

Il futuro è tutto da scrivere. Renzi ha promesso di "prepensionarsi" dopo due mandati: "Mi do un massimo di otto anni, se vinco le prossime elezioni, e poi me ne vado dalla politica", ha detto nel dicembre scorso al New York Times. A un passo, potrebbero obiettare maligni, dalla fatidica soglia dei cinquant' anni per l'elezione a presidente della Repubblica.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech