domenica 04 dicembre | 13:50
pubblicato il 29/gen/2016 19:52

Renzi: debito giù, non lo faccio per fare un piacere a Angela

Non abbiamo cambiato idea sulla flessibilità

Renzi: debito giù, non lo faccio per fare un piacere a Angela

Roma, 29 gen. (askanews) - "Non ho cambiato idea sulla flessibilità, spero non lo abbia fatto neanche Jean Claude Juncker. C'è una discussione tra di noi, che credo sia legittima. Abbiamo sulla politica economica non sempre la stessa posizione": lo ha affermato il presidente del Consiglio, rispondendo a una domanda di un giornalista in conferenza stampa con Angela Merkel a Berlino.

"Nessuno ha dubbi sul fatto che il debito in Italia debba scendere - ha proseguito Renzi - Il debito italiano è un debito per molti aspetti sostenibile, un debito che ha una grande presenza di risparmi privati, grande il doppio rispetto al debito pubblico, ha caratteristiche che non creano preoccupazione. Ma noi siamo i primi a dire che dobbiamo far scendere il debito. Non lo dico per fare un piacere ad Angela, ma lo dico per i miei figli, ai miei nipoti. Il debito in Italia inizia a scendere rispetto al Pil perché abbiamo preso un impegno con gli italiani, non perché è una richiesta europea", ha concluso.

Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari