domenica 04 dicembre | 19:51
pubblicato il 19/set/2016 18:37

Renzi: credo nell'Europa ma devo difendere interesse nazionale

"Ho parlato con chiarezza, altrimenti vertici Ue sono solo parate"

Renzi: credo nell'Europa ma devo difendere interesse nazionale

Roma, 19 set. (askanews) - "Io credo all'Europa come alla più grande scommessa della storia delle istituzioni. Ma credere all'Europa non significa ignorare l'interesse nazionale. Anzi". Lo ha scritto il premier e segretario Pd Matteo Renzi, nella e-news inviata ai suoi sostenitori.

E ha ricordato che a Bratislava "ho parlato chiaro senza mandarle a dire dietro, altrimenti i vertici diventano solo parate scenografiche, gite fuori porta. E siccome rappresento l'Italia, uno dei Paesi fondatori, uno dei Paesi che più dona soldi alle istituzioni europee, ho il dovere - non il diritto, il dovere - di difendere l'interesse nazionale".

"L'unico impegno concreto" preso al vertice Ue di Bratislava "è stato confermare il cammino che avevamo immaginato a Ventotene - ha proseguito il premier - che porterà a Roma, nel marzo 2017, per la cerimonia della firma dei 60 anni dell'Unione Europea e per il rilancio dell'ideale continentale". Dunque "toccherà al governo italiano giocarsi questi sei mesi, decisivi, lanciando proposte concrete". "Sogno un'Europa che torni a innovare, a crescere, a essere dinamica e attrattiva. Non solo l'Europa delle burocrazie e dei vertici dei capi di governo", ha spiegato Renzi.

"Trasformare la politica riducendo il numero di poltrone" e "dare maggiore semplicità alle istituzioni italiane è una grande sfida non solo per l'Italia ma anche per l'Ue", perchè "l'Europa se non cambia è solo un museo, invece penso che sia un laboratorio, una priorità per le nuove generazioni", ha detto ancora Renzi partecipando, al Global Clinton Initiative, a un dibattito con Bill Clinton e il presidente argentino Mauricio Macri. "La vera sfida per noi è accettare il cambiamento", "l'Europa è una delle maggiori vittorie della storia con i suoi 60 anni di pace" ma ora deve "cambiare, accettare la sfida" e da Brexit "abbiamo un'incredibile opportunità".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Referendum, Viminale assicura: matite copiative sono indelebili
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari