martedì 06 dicembre | 15:58
pubblicato il 04/dic/2014 18:10

Renzi commissaria il Pd romano, costretto a appoggiare Marino

Palazzo Chigi e Campidoglio al bivio, asse per rilancio in vista?

Renzi commissaria il Pd romano, costretto a appoggiare Marino

Roma, (askanews) - Matteo Renzi e Ignazio Marino, l'uragano dell'inchiesta "Terre di mezzo" sulla collusione fra mafia e potere a Roma può avere un effetto politico inatteso: far nascere un gioco di sponda prima inammaginabile fra i due. Eppure Marino arrivò in Campidoglio nonostante Renzi, e il Pd romano gli ha fatto la guerra, anche nella recente vicenda delle multe alla sua Panda rossa.

Molto dipenderà dal lavoro del presidente del partito Matteo Orfini, ora commissario del Pd a Roma per volere del segretario-premier. Orfini si schiera apertamente a fianco del sindaco:

"Questa amministrazione è stata un argine ai poteri criminali. La lettura dei giornali, delle cose che emergono dimostra come ci sia stata un'aggressione a questa amministrazione. Lo dico anche ai colleghi del movimento 5 Stelle: la linea dello scioglimento di questa amministrazione è la linea della mafia, dei poteri che hanno provato a infiltrare questa amministrazione, ad aggredirla perché non faceva quello che loro chiedevano".

Renzi immagina piani di lavoro paralleli, con Orfini impegnato a rifondare il partito e Marino la Giunta. Ma per il sindaco l'essenziale è sottolineare che sui "poteri forti" aveva ragione lui, con la sua battaglia contro l'establishment romano sui temi di business dei rifiuti, edilizia, sicurezza municipale.

Intanto l'inchiesta coinvolge oltre alla ex giunta di Gianni Alemanno anche alcune figure del Pd romano. Chi ha sbagliato pagherà, assicura Orfini: "probabilmente ci sono state persone che hanno commesso degli errori. Io sono stato spedito qui esattamente perché c'è un problema e per salvaguardare il tanto di buono che c'è nel partito democratico".

Gli articoli più letti
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Capigruppo Fi: impraticabile congelare crisi governo Renzi
Governo
Mattarella congela Renzi e attende Pd, crisi dopo la manovra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere, Wine2Wine: Germania mercato maturo e complesso
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni