venerdì 09 dicembre | 10:45
pubblicato il 13/gen/2015 12:48

Renzi cita Dante: fatti non foste a vivere come bruti

Ai contestatori: Difficile leggere più di due libri per qualcuno

Renzi cita Dante: fatti non foste a vivere come bruti

Strasburgo (askanews) - "Fatti non foste a vivere come bruti, ma per seguire virtute e canoscenza". Matteo Renzi chiude il suo discorso a Strasburgo citando la frase che Dante fa pronunciare a Ulisse nella Divina Commedia, canto XXVI dell'Inferno. "Siamo a un bivio: il Parlamento europeo scelga se vivere come

bruti inseguendo il linguaggio demagogico per qualche decimale in più, oppure di essere europei e seguire virtù e conoscenza". Passaggio accolto da qualche contestazione in Aula, alle quali Renzi replica sarcastico: "Leggere più di due libri è difficile per qualcuno di voi, lo capisco".

Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Braccio di ferro nel Pd, Renzi tiene punto: governo con tutti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina