giovedì 23 febbraio | 02:01
pubblicato il 13/gen/2015 12:48

Renzi cita Dante: fatti non foste a vivere come bruti

Ai contestatori: Difficile leggere più di due libri per qualcuno

Renzi cita Dante: fatti non foste a vivere come bruti

Strasburgo (askanews) - "Fatti non foste a vivere come bruti, ma per seguire virtute e canoscenza". Matteo Renzi chiude il suo discorso a Strasburgo citando la frase che Dante fa pronunciare a Ulisse nella Divina Commedia, canto XXVI dell'Inferno. "Siamo a un bivio: il Parlamento europeo scelga se vivere come

bruti inseguendo il linguaggio demagogico per qualche decimale in più, oppure di essere europei e seguire virtù e conoscenza". Passaggio accolto da qualche contestazione in Aula, alle quali Renzi replica sarcastico: "Leggere più di due libri è difficile per qualcuno di voi, lo capisco".

Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech