sabato 21 gennaio | 03:13
pubblicato il 24/feb/2014 22:14

Renzi: basta parole in liberta' sul Mezzogiorno, serve concretezza

(ASCA) - Roma, 24 feb 2014 - ''Noi vogliamo essere sfidati non sui temi astratti ma su quelli concreti. Sul Mezzogiorno erano forse migliori gli impegni verbali e i disimpegni sostanziali degli ultimi decenni, le parole in liberta'? Come possiamo continuare a accontentarci di parole?''. E' con queste parole che il presidente del consiglio, Matteo Renzi ha risposto a chi ha criticato che nel suo intervento sulle linee programmatiche non aveva fatto accenno al tema del Mezzogiorno.

''Non e' forse arrivato il momento di utilizzare in modo diverso i fondi struttuarali europei? Ma come non si fa a capire che quei 59 miliardi vanno presi e spesi subito?'' ha aggiunto Renzi che dice 'no a investimenti a pioggia e si' a progetti significativi e strutturali''.

''Dobbiamo uscire dalla cultura della lamentazione'' ha concluso il premier.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4