giovedì 08 dicembre | 05:58
pubblicato il 24/feb/2014 22:14

Renzi: basta parole in liberta' sul Mezzogiorno, serve concretezza

(ASCA) - Roma, 24 feb 2014 - ''Noi vogliamo essere sfidati non sui temi astratti ma su quelli concreti. Sul Mezzogiorno erano forse migliori gli impegni verbali e i disimpegni sostanziali degli ultimi decenni, le parole in liberta'? Come possiamo continuare a accontentarci di parole?''. E' con queste parole che il presidente del consiglio, Matteo Renzi ha risposto a chi ha criticato che nel suo intervento sulle linee programmatiche non aveva fatto accenno al tema del Mezzogiorno.

''Non e' forse arrivato il momento di utilizzare in modo diverso i fondi struttuarali europei? Ma come non si fa a capire che quei 59 miliardi vanno presi e spesi subito?'' ha aggiunto Renzi che dice 'no a investimenti a pioggia e si' a progetti significativi e strutturali''.

''Dobbiamo uscire dalla cultura della lamentazione'' ha concluso il premier.

njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni