giovedì 23 febbraio | 13:14
pubblicato il 01/dic/2014 19:23

Renzi: astensionismo in Emilia Romagna non c'entra col Jobs act

Premier: respingo lettura superficiale, parziale e discutibile

Renzi: astensionismo in Emilia Romagna non c'entra col Jobs act

Roma, 1 dic. (askanews) - "Respingo la tesi che l'astensionismo in Emilia Romagna derivi da una disaffezione nei confronti del Josb act. Una tesi superficiale, parziale e discutibile". Lo ha detto il premier e segretario del Pd, Matteo Renzi, aprendo la Direzione del partito dedicata all'analisi del voto delle Regionali. "In Emilia Romagna abbiamo vinto. Punto", ha aggiunto Renzi.

"Il Jobs act - sottolinea inoltre - è la riforma più di sinistra mai fatta nel settore del lavoro: aumento degli ammortizzatori sociali, superamento di co.co.co., co.co.pro., la maternità...".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Borella, Maestro d'olio: amaro, piccante e quindi salutare
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech