giovedì 19 gennaio | 14:43
pubblicato il 01/dic/2014 19:23

Renzi: astensionismo in Emilia Romagna non c'entra col Jobs act

Premier: respingo lettura superficiale, parziale e discutibile

Renzi: astensionismo in Emilia Romagna non c'entra col Jobs act

Roma, 1 dic. (askanews) - "Respingo la tesi che l'astensionismo in Emilia Romagna derivi da una disaffezione nei confronti del Josb act. Una tesi superficiale, parziale e discutibile". Lo ha detto il premier e segretario del Pd, Matteo Renzi, aprendo la Direzione del partito dedicata all'analisi del voto delle Regionali. "In Emilia Romagna abbiamo vinto. Punto", ha aggiunto Renzi.

"Il Jobs act - sottolinea inoltre - è la riforma più di sinistra mai fatta nel settore del lavoro: aumento degli ammortizzatori sociali, superamento di co.co.co., co.co.pro., la maternità...".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
M5s
Grillo lancia il "reddito universale": confronto è su idea futuro
Ue
Gentiloni da Merkel: austerity finita, no a Ue a due rigidità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, molti batteri presenti nel neonato vengono dalla madre
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Allarme Clima, il 2016 è stato l'anno più caldo di sempre
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Cern, LHC: Federico Antinori (Infn) responsabile esperimento Alice
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale