sabato 03 dicembre | 20:51
pubblicato il 16/set/2014 11:11

Renzi: arriviamo a scadenza legislatura, poi voto con nuova legge

"Nostro orizzonte fino a febbraio 2018 e non temiamo le urne"

Renzi: arriviamo a scadenza legislatura, poi voto con nuova legge

Roma, (askanews) - "Vi proponiamo di utilizzare come scadenza della legislatura la sua scadenza naturale, sapendo che è facoltà delle Camere in ogni momento negare la fiducia e sapendo che da questa parte del tavolo non abbiamo paura di confrontarci con gli italiani. Se diciamo di arrivare a febbraio 2018 è per gli interessi del Paese. Da qui ai mille giorni, che terminano alla fine di maggio 2017, c'è lo spazio per le riforme e poi per utilizzare dal giugno alla fine dell'anno per dichiarare conclusa l'anomalia italiana e con una nuova legge elettoraloe presentarsi al giudizio degli elettori in modo chiaro e definito". Così il premier Matteo Renzi intervenendo in aula alla Camera.

Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, Renzi: brogli? Siamo seri, polemiche stanno a zero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari