venerdì 20 gennaio | 07:06
pubblicato il 04/giu/2015 15:47

Renzi: allacciate le cinture, rimettiamo il Paese a correre

"Stiamo decollando, avanti ancora più velocemente sulle riforme"

Renzi: allacciate le cinture, rimettiamo il Paese a correre

Roma, 4 giu. (askanews) - Ci sono "due Italie", "quella del pianto e del rimpianto" e "quella che vede i problemi e prova a risolverli". Velocemente. Matteo Renzi interviene alla presentazione del nuovo marchio Alitalia, a Fiumicino, e assume le tante vicissitudini della compagnia di bandiera, a cui non sono mancati "momenti difficili" o addirittura "drammatici", osserva il presidente di Nuova Alitalia Luca Cordero di Montezemolo, a metafora dell'Italia. Perchè nella vicenda Alitalia, chiosa, si è visto "il meglio e il peggio, per colpa della politica" dell'Italia. Ma ora si va "avanti" perchè il governo vuole cambiare il Paese proseguendo "ancora più velocemente con le riforme".

La politica si intreccia con lo show, Renzi sale sul palco insieme a Montezemolo, all'ad Silvano Cassano, al Ceo di Etihad Airways e vicepresidente di Alitalia, James Hogan, e tutti insieme premono il pulsante che, squarciato tra luci e suoni il sipario, fa comparire l'Airbus A330 con il nuovo logo. "Vorrei chiedervi di allacciarvi le cinture perché stiamo decollando davvero - dice Renzi -, stiamo rimettendo il paese a correre come deve correre". Perchè "Alitalia può essere l'azienda che rappresenta il paese più bello del mondo" e "noi cercheremo di rendere questo paese non solo un museo delle cere, ma un paese vivo, dinamico, un laboratorio. Dobbiamo crederci e impegnarci, perché è finito il tempo in cui anche in questo settore bastava lamentarsi". O in cui bastava la politica.

E' Hogan a ricordare che "la prima cosa che mi disse il vostro premier fu 'niente politica, la compagnia deve funzionare su basi commerciali' e questo ci ha dato la fiducia per investire" e oggi "Alitalia è veramente un marchio sexy che attrae". Insomma "we believe in Alitalia", rilancia Renzi, sfidando i commenti di solito poco benevoli al suo inglese, perchè se "vola Alitalia, vola l'Italia". Battuta perfetta, osserva il premier, per Maurizio Crozza ma "è la verità". E se show deve essere non manca la gaffe. A farla Ilaria D'Amico, madrina in rosso dell'iniziativa, che volendo alludere a un "rafforzamento del marchio" Alitalia inciampa in un "rafforzamento del maschio". Sorrisi da tutti, premier compreso e lei che tra il divertito e l'imbarazzato corregge il tiro: "Io, si sa, sono per il girl power...".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale